Bus, tram, metro e bici gratis e limiti di velocità abbassati, è questa la ricetta anti-smog di Bruxelles

Le nuove misure, che dovrebbero entrare in vigore in estate, si attiveranno quando verranno rilevati valori elevati di polveri sottili per due giorni consecutivi. Oltre alle misure anti-traffico, vietato anche l'uso di stufe a legna

Traffico a Bruxelles. European Parliament

Quando lo smog si fa sentire con più forza, come in questi giorni di freddo siberiano, traffico e precipitazioni nulle, e le polveri sottili crescono allora ecco bus, tram, metro e bici gratis. E per le auto, limiti di velocità abbassati di un terzo, mentre in casa divieto dell'uso di stufe a legna. E' questa la ricetta di Bruxelles per combattere la cappa di inquinamento che ciclicamente pesa sulla città.  

Come e quando si attiveranno le nuove regole

Le nuove regole, che dovrebbe entrare in vigore a partire dall'estate, diventeranno automaticamente effettive una volta che i sensori delle centraline disseminate nella capitale belga avranno rilevato per due giorni consecutivi valori elevati di polveri sottili, ossia tra 51 e 70 microgrammi per metro cubico d'aria.

Il precedente tedesco

Bruxelles segue così la Germania, anzi la supera, visto che la decisione della capitale belga pare più avviata di quella tedesca. Il governo Merkel proponeva due settimane fa l'ipotesi di offrire temporaneamente il trasporto pubblico locale gratis per contrastare lo smog con un progetto pilota da sviluppare in cinque città: Bonn, Essen, Mannheim, Herrenberg e Reutlingen. Il progetto tedesco veniva inviato alla Commissione Ue per una valutazione previa alla messa in atto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Italia una seconda Grecia, non pagheremo i suoi debiti", l'Austria avverte il nuovo governo

  • Migranti, Erdogan minaccia l’Ue: “Mantenete i patti o riapriremo i confini”

  • E-cigarette nella bufera negli Usa. E in Europa?

  • “Quella giornata con Carola passata a raccattare cadaveri in mare”

  • “Galileo in funzione su un miliardo di smartphone”, traguardo raggiunto per i satelliti Ue

  • Il Regno Unito vuole sviluppare il primo esercito con carri armati ecologici

Torna su
EuropaToday è in caricamento