Asfalto sciolto e annegamenti, il caldo torrido manda in tilt l'Europa

In Francia scuole chiuse e distribuzione di acqua ai senza tetto. In Germania rischi sulle autostrade dove il manto si sta deteriorando

Foto Ansa Angelo Carconi

L'Europa è avvolta nella morsa di un'afa senza precedenti che secondo i meteorologi sarebbe dovuta all'aria bollente proveniente dall'Africa settentrionale. In Spagna, 11 province ad Est e al centro sono esposte a temperature superiori ai 40 gradi e in alcune zone del Nordest domani potrebbero raggiungere anche i 45 con le autorità che hanno avvertito di un "rischio significativo" di incendi boschivi in alcune aree.

Chiuse le scuole in Francia

In diversi Stati sono state messe in atto politiche straordinarie per far fronte alla situazione ed evitare vittime e pericoli. La Francia, che nel 2003 era stata investita da un'ondata di afa che provocò 15mila morti, è in allarme arancione, il secondo livello più alto. A Parigi sono stati allestiti fontane e irrigatori collegati agli idranti. Alcune scuole hanno posticipato gli esami se non hanno addirittura chiuso. A Tolosa dove le temperature dovrebbero raggiungere i 41 gradi, gli enti di beneficenza hanno distribuito l'acqua ai senzatetto. Il caldo ha colpito anche i 72mila detenuti delle carceri transalpine. François Bes, che monitora le prigioni, ha detto a Bfmtv che molti detenuti hanno descritto le loro celle come "forni". "È impossibile creare una corrente perché per definizione i prigionieri non possono aprire le porte", ha detto. Un importante carcere vicino a Parigi, Fresnes, ha deciso di irrigare il cortile per rinfrescarlo. Nella capitale, a Lione, Strasburgo e Marsiglia è stato impedito alle auto di entrare in città per combattere l'inquinamento che con il caldo e senza pioggia è molto superiore.

Nudo sullo scooter

In Germania a Coschen le temperature hanno raggiunto il picco di 38.6 gradi, un nuovo record tedesco per giugno. Nella città vicina al confine con la Polonia le autorità hanno imposto un limite di velocità di 120 chilometri all'ora su alcuni tratti dell'autostrada, dove normalmente non ci sono limiti, in quanto il manto si sta deteriorando. E a Brandeburgo ha fatto scalpore il fatto che la polizia abbia fermato un uomo che andava sullo scooter completamente nudo, adducendo come giustificazione proprio l'eccessivo caldo.

In Polonia diverse persone annegate

Anche Radzyn in Polonia e Doksany nella Repubblica Ceca hanno registrato nuovi massimi nazionali, con temperature che hanno raggiunto rispettivamente 38.2 e 38.9 gradi. Niente frescura neanche fra i monti. In Polonia, il ministero dell'interno ha detto che 90 persone sono affogate finora questo mese cercando di rinfrescarsi in laghi o fiumi, e in Lituania sono state segnalate 27 persone morte in circostanze analoghe, poiché le temperature nello stato baltico sono aumentate sopra i 35 gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “No alle bombe nucleari Usa a casa nostra”. Scoppia il caso in Belgio, ma riguarda anche l’Italia

  • Dai migranti alle armi, ecco come l’Ue si prepara a cambiare la missione Sophia

  • Rissa davanti a Macron tra agenti israeliani e francesi: "Con me questo non lo fate"

  • “Se studi il Comune ti cancella i debiti”, l'iniziativa per 'salvare' i giovani disoccupati

  • Gli psichiatri vogliono i dati riservati dei social per prevenire i suicidi dei giovani

  • Tra Bruxelles e Vienna torna un treno notturno dopo 16 anni, è l'effetto Greta

Torna su
EuropaToday è in caricamento