Caos sacchetti, Bruxelles contro il governo: “Giusto portare buste riutilizzabili da casa” 

La Commissione europea: il riuso delle buste un modo per proteggere l'ambiente. Ma il ministero della Salute è orientato a vietarle: "Rischio contaminazioni"

ANSA / CIRO FUSCO

Non solo l'Ue non ha mai chiesto all'Italia di imporre un prezzo sui sacchetti ultraleggeri per frutta e verdura, ma il divieto di portare da casa buste già usate per gli acquisti al supermercato (divieto verso il quale si sta orientando il ministero della Salute) è in contraddizione con gli obiettivi della legislazione comunitaria sulla gestione dei rifiuti. In altre parole, riutilizzare lo stesso sacchetto più volte per l'Italia è un rischio. Per Bruxelles, al contrario, significa proteggere l'ambiente.

Cosa dice l'Ue

Lo ha chiarito oggi il portavoce della Commissione europea per l'Ambiente, Enrico Brivio. La normativa italiana, approvata nell'agosto scorso, recepisce la direttiva Ue del 2015 che mirava a minimizzare l'utilizzo e l'impatto sull'ambiente dei sacchetti per la spesa in plastica leggera e non biodegradabile ("shopper"). La possibilità per i consumatori di usare i propri sacchetti riutilizzabili per la spesa nei supermercati è stata messa in discussione da controverse circolari ministeriali che paventano il rischio di "contaminazioni". "L'obiettivo della direttiva - ha ricordato Brivio - era quello di porre un freno all'uso nell'Ue di buste di plastica, che oggi vengono consumate al ritmo preoccupante di 100 miliardi all'anno". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa dice l'Italia

In linea con il principio del “chi inquina paga”, l'obiettivo della legislazione Ue, spiega ancora Brivio, “è di utilizzare le buste di plastica solo quando ce n'è davvero bisogno; altrimenti vanno usate, quando è praticabile, borse o sacchetti riutilizzabili per il trasposto dei prodotti dai negozi a casa”. Ossia il contrario di quanto dichiarato oggi dal segretario generale del ministero della Salute, Giuseppe Ruocco: "Non siamo contrari al fatto che il cittadino possa portare i sacchetti da casa", ma il loro riutilizzo determinerebbe "il rischio di contaminazioni batteriche con situazioni problematiche”. In altre parole, le buste per frutta e verdura potranno essere portate al supermercato solo se nuove. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Noi lavoriamo per pagare le vacanze agli italiani", settimanale olandese contro gli aiuti Ue

  • Una targa personalizzata Covid 19: "L'ho fatto per ricordare alle altre auto di tenere la distanza"

  • Voli, voucher al posto del rimborso: Bruxelles striglia i governi. Ma rispondono solo in 12

  • Barbecue con carne e vino mentre erano in servizio, inchiesta su tre poliziotti

  • Anche Orban contro il piano di aiuti Ue all'Italia: "Finanzia i ricchi coi soldi dei poveri"

  • Il Recovery fund non basta, vogliamo il Mes: banche, agricoltori ed edili in pressing sul governo

Torna su
EuropaToday è in caricamento